L’esperienza Del Cassonetto Intelligente

Con I Cassonetti Good Gestite Oltre 60 Tonnellate Di RAEE

Untitled eight – Emma Portner & Lucas Regazzi – warning there may be specific language used. Co-finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del programma LIFE+ politica e governance ambientali, ha visto un investimento di three,5 milioni di euro, affermandosi come iniziativa unica in Europa per l’elevata tecnologia messa in atto e per l’attenzione all’ambiente su un tema delicato come quello dei rifiuti elettronici. Da aprile 2013 a gennaio 2015 si e svolta la fase sperimentale del progetto in un’area test dell’Emilia Romagna che ha interessato i comuni di Bologna, Castenaso, Ravenna, Lugo e Ferrara, tutti gestiti dal Gruppo Hera.

Eva Regazzi – Krannich Solar – Solarexpo 2013: intervista ad Eva Regazzi, responsabile progetto Net Portal di Krannich Solar. Fabio REGAZZI – Imprenditore, Consigliere Nazionale, Candidato 2015 per il PPD al Consiglio di Stato. Bang Em Smurf G Unit Diss Freestyle that includes Trinidad rapper Regazzi aka Gazzi Gates – Former G-Unit member Bang Em Smurf disses his former crew and introduces Trinidad rapper Regazzi (Gazzi Gates) to the world. Zuerisee Unihockey vs. UHC Regazzi Verbano Gordola 6:5 U16 B – Spiel vom 1.12.thirteen im CST Tenero Muski: Linkin Park – Numb. Fabio REGAZZI al Congresso cantonale PPD 2015 – Discorso del Consigliere Nazionale Fabio Regazzi al Congresso cantonale PPD 2015.

A breve andremo a chiudere la prima fase del progetto arrivando a posizionare altri sei cassonetti intelligenti. Grazie ai cassonetti intelligenti sviluppati nell’ambito del progetto, sono state intercettate complessivamente a fantastic gennaio 56 tonnellate di rifiuti elettronici nelle aree check dell’Emilia Romagna (Bologna, Castenaso, Ravenna, Lugo e Ferrara) e in Spagna.

Sono cosi possibili l’identificazione degli utenti e degli oggetti consegnati, per prevenire il traffico illegale di questi rifiuti, e il monitoraggio del riempimento dei contenitori, per una gestione ottimizzata del servizio”, ha detto Mirko Regazzi del Gruppo Hera e project supervisor https://www.youtube.com/watch?v=tX–iCl1EGc del progetto ‘Identis WEEE’. In particolare questi cassonetti sensible hanno mostrato la loro validita nella capacita di intercettare i piccoli elettrodomestici, identificati con il raggruppamento R4, che rappresentano circa il 76% del totale raccolto.

Co-finanziato dall’Unione europea nell’ambito del programma Life+ politica e governance ambientali”, il progetto e partito nel 2011 sviluppando dei prototipi unici in Europa per la raccolta di prossimita dei Raee. E un risultato molto importante perche i piccoli RAEE sono i piu difficili da intercettare: si stima, infatti, che solamente 1 su 5 segua un corretto iter di recupero”, ha spiegato Mirko Regazzi.

Advertisements